17/12/2016

Anche a questo incontro ha partecipato Anna, che viene invitata a raccontare nuovamente anche alle persone presenti in questa serata il suo percorso, che l'ha portata a divenire Master Reiki, a praticare Yoga e Sciamanesimo e a sviluppare capacità di canalizzazione.

Ad Anna è stato poi presentato Pino, che, prendendo spunto dal suo prossimo libro, ha introdotto l'argomento del Credere.

L'argomento è scivolato su di un quesito molto interessante e cioè se il mondo spirituale possa essere considerato reale o se è reale proporzionalmente a ciò che noi crediamo reale e si è arrivati naturalmente a discutere sul come sia possibile entrare in contatto col mondo dello Spirito, cosa che sembra fattibile solo cercando in se stessi, dopo aver abbandonato qualsiasi forma di identificazione.

Dai vari discorsi sul senso della vita si è poi scivolati a riflettere sul Male.

Gli argomenti trattati hanno stimolato molti interventi e confronti di idee.

Alle 19,30 la riunione, dopo un intervallo dedicato a scambiarci auspici per delle festività possibilmente serene ed in comunione col mondo dello Spirito, si è sciolta.

Vi hanno partecipato 22 persone.

16/12/2016

All'incontro hanno partecipato nove persone, alle quali Francesca ha dato notizia della formazione di un Gruppo di Studio, finalizzato a promuovere una maggiore crescita personale, costituito per volontà di alcuni membri dell'Associazione ed in maniera autonoma, nato dalla necessità sentita da alcuni di approfondire le loro conoscenze e sotto la guida di Pino.

La parola è passata ad Anna, una nuova intervenuta che ha parlato del suo percorso, che tra le altre cose, l'ha portata a divenire anche Master Reiki. Il discorso è caduto poi sul perdono con un intervento di Barbara, che ne voleva approfondire il senso.

Dopo la consueta meditazione, c'è stato il racconto di una visualizzazione sperimentata da una partecipante, che ha condiviso alcune sue passate particolari esperienze.

26/11/2016

Anche a questo incontro c'è stato un nutrito numero di partecipanti.

Pino e Susanna ci hanno parlato dell'idea di pubblicare un opuscolo, alla preparazione del quale far partecipare tutti quelli, frequentando gli incontri, volessero far conoscere ai lettori le loro esperienze.

Quest'idea, che è piaciuta a molti, verrà poi valutata insieme ad Enrico e agli altri.

 

C'è stato poi, come spesso avviene, il solito scambio di esperienze, seguito poi dalla meditazione, guidata da Pino.

 

Mauro ci ha poi reso partecipi del beneficio ricevuto durante tale meditazione, che lo ha molto rasserenato a riguardo delle particolari esperienze vissute nei due precedenti incontri.

 

La riunione si è protratta, come di consueto fino alle 19,30. 

25-11-2016

 

L'incontro si è svolto in un'atmosfera molto coinvolgente sia per l'elevato numero di partecipanti,  sia per l'arrivo di nuove persone. Una mamma in particolare ci ha raccontato le sue esperienze di contatti con la figlia trapassata da solo un anno e il suo rammarico per un'improvvisa interruzione di tali contatti. Questo naturalmente ha dato l'avvio ad una serie di interventi di molti partecipanti e a discorsi sulla medianità.

 Una giovane signora, anche lei per la prima volta presente, ci ha parlato dei suoi studi, facendoci sperimentare una tecnica di autorilassamento, tipica della Mindfulness.

Un altro momento molto toccante è stato vissuto allorché un'altra mamma, che partecipava per la seconda volta alle nostre riunioni, ci ha parlato del bisogno che ha sentito di tornarvi. Questo chiarimento ha fatto ancora più percepire la necessità di continuare, sempre più motivati, questi nostri periodici e regolari incontri.

29-10-2016

Partecipanti N° 15

 

L’incontro ha avuto inizio con alcuni commenti sulla riunione del giorno precedente, volti soprattutto a valutare certe dinamiche e ad ottimizzare il tempo a disposizione.

Da alcune cose raccontate da Susanna ha preso l’avvio un discorso sulle sepolture e Pino Perriello ci ha invitato a parlare del nostro rapporto col Cimitero, argomento molto sentito in questo periodo dell’anno. E’ stato molto interessante osservare come ognuno di noi ha un suo particolare modo di vivere tale rapporto.

 

Terminiamo l’incontro con una breve (data l’ora) meditazione guidata da Pino.

28-10-2016

Partecipanti N° 23

 

Al nostro incontro odierno ha partecipato per la prima volta Brunella, una mamma che sta affrontando il dolore del lutto per la perdita di un figlio, avvenuta da poco più di un anno. Ci sono state quindi le reciproche presentazioni e, in particolare, le sono stati illustrati la nascita, le caratteristiche, gli scopi e le attività dell’Ass. “Luci tra le Camelie”. Massimo Marinelli ha poi illustrato le sue professionalità, il suo ruolo nell’Associazione ed ha tenuto un discorso introduttivo.

Stefania Vignola ha a sua volta raccontato le sue esperienze ed a cosa l’hanno portata. Si è poi appartata con alcuni di noi per avere con ognuno a seguire degli incontri personali.

Brunella, in maniera molto dolce, ha aperto il cuore parlando del suo stato d’animo attuale e confrontandosi con altri genitori.

L’assemblea ha poi proseguito con una meditazione guidata da Massimo alla quale hanno fatto seguito alcune domande a lui rivolte sul contratto d’anima, sulla reincarnazione, ecc.

 

L’incontro si è concluso poco dopo le 19,30.

30-09-2016

Partecipanti N° 26

 

All’ inizio dell’incontro Massimo Marinelli informa che nei due giorni seguenti si sarebbe tenuto un Convegno a Villa Nina a Ronciglione su Spiritualità, Scienza, Medicina, Metamedicina, ecc., invitando chi ne fosse interessato a partecipare.

Parla poi del fenomeno della Madonna di Trevignano, argomento sul quale segue uno scambio di informazioni e una discussione su tali fenomeni.

Maria Rosaria racconta poi alcuni sogni particolari che ha fatto, chiedendo a tale proposito anche il parere di Massimo e di Pino. Ne segue una discussione sulla interpretazione di alcuni sogni particolari.

Si continua poi con un’interessante esperienza di meditazione in camminata ed anche ad occhi chiusi guidata da Pino e con un intervento di Giampiero che ci spiega cos’è esattamente la propriocezione e come la sensibilità propriocettiva abbia un ruolo fondamentale nel meccanismo di controllo del movimento anche senza il supporto della vista.

24-09-2016                        

Partecipanti N° 16

 

L’incontro inizia con l’intervento di Stefania, che ci racconta la sua esperienza e prosegue con un dibattito, condotto da Pino, circa l’interpretazione dei segni che incontriamo lungo il nostro cammino.

1° incontro Gennaio.pdf
Documento Adobe Acrobat 99.1 KB
2° Incontro febbraio.pdf
Documento Adobe Acrobat 103.5 KB
3° Incontro marzo.pdf
Documento Adobe Acrobat 103.6 KB
4° Incontro maggio.pdf
Documento Adobe Acrobat 107.5 KB
Se ti piace questo sito, visita "Contatti" lascia un tuo messaggio e un tuo pensiero
Se ti piace questo sito, visita "Contatti" lascia un tuo messaggio e un tuo pensiero