VITERBO   28/11/2016

 

Nella giornata del 28/11/2016 si è tenuto il secondo incontro nella nuova sede di Viterbo.

Le persone residenti in tale città erano scarsamente rappresentate per vari impegni e nell'incontro si è praticamente approfondito qualche tema già affrontato nelle precedenti riunioni.

Si è inoltre stabilito che la prossima riunione non avrà luogo l'ultimo lunedì di dicembre, ma a gennaio in data da determinare.

 

VITERBO   31-10-2016

 

Nella giornata del 31-10-2016 si è tenuto il primo incontro nella nuova sede di Viterbo.

La prima parte della riunione era riservata ai Soci Fondatori dell’Associazione e ad alcuni collaboratori. Nella seconda parte invece l’incontro era aperto anche alle persone della zona, per le quali era stata avanzata l’idea di una sede anche in questa città.

Ha aperto l’incontro Lillo, che ha spiegato le motivazioni della richiesta di aprire un punto d’incontro dell’Associazione “Luci tra le Camelie”, oltre che a S. Marinella e ad Oriolo, anche a Viterbo.

Ha preso poi la parola Enrico Piendibene, Presidente dell’Associazione, che ne ha raccontato ai nuovi collaboratori la nascita, le caratteristiche, gli scopi e le attività.

In particolare ha precisato che l’Associazione è aperta a tutti quelli che hanno bisogno di aiuto e sollievo nel dolore, soprattutto derivante da un lutto, ma anche a chi ha solo desiderio di conoscenza e questo senza distinzioni di credo religioso, di razza, di idee.

Un riferimento particolare viene fatto ai Convegni, ai Seminari e alle Conferenze che vengono organizzati.

Francesca ha quindi parlato di come si attuano gli incontri nella sede di Oriolo e delle modalità di collaborazione di Massimo Marinelli e Pino Perriello, puntualizzando anche che tutte le collaborazioni avvengono a titolo assolutamente gratuito e volontario.

A questo punto è stata data la parola a Marie Noelle Urech, counselor e supervisore del Metodo Simonton, scrittrice e studiosa di altri stati di coscienza ed in particolare modo della dimensione onirica, che si è dichiarata subito disponibile a collaborare con noi, mettendo a disposizione la sua professionalità.

L’incontro è proseguito con l’ingresso di persone di Viterbo interessate a frequentare l’Associazione e subito si è aperta un’interessante discussione. Alcuni hanno portato le loro esperienze ed in particolare ci si è soffermati sulle modalità in cui si porge un primo aiuto a chi sta vivendo nel dolore.

Stefania, una nuova partecipante di Viterbo, ha spiegato le motivazioni che l’hanno indotta a partecipare alle riunioni e, con l’aiuto di Pino Perriello e di Marie Noelle, ognuno ha cercato di porgerle un primo incoraggiamento.

 

Alle 19,30 l’incontro ha avuto termine.